Tag: poesia

San Martino-Frasi-Scarica Immagini

San Martino-Frasi-Scarica Immagini

3DW7VyJ

8qFt3Yg

BtaWxvkVwnmsRP

NkGT0rx

PN7ElFc

 

yiRGfI4

Annunci

Ci si perde — agores_sblog

Originally posted on agores_sblog: ? poi sempre si va via ci si allontana ci si perde, il grande desiderio si allenta l’entusiasmo sfuma sfugge, e lo chiamavamo insieme grande unico vero amore.

via ci si perde — agores_sblog

Assenze

Assenze…..

Necessarie come l’aria.

Eppure ci sono sempre stata.

Maledetto orgoglio!

Maledetta me!

Quale amore osa sorvolare i pensieri?

Quale amore scavalca il tuo infinito?

Assenze benedette e necessarie!

Si, proprio necessarie.

Vado.

Amicaart- 01/08/2017

(scarica immagine)

assenze4Ju8w9w

Amicaart: Filastrocche frasi e poesie

Alda Merini-C’è un posto nel mondo

C’è un posto nel mondo dove il cuore batte forte,
dove rimani senza fiato, per quanta emozione provi;
dove il tempo si ferma e non hai più l’età;
quel posto è tra le tue braccia in cui non invecchia il cuore;
mentre la mente non smette mai di sognare….
Da lì fuggir non potrò poichè la fantasia d’incanto risente il nostro calore
e non
permetterò mai ch’io possa rinunciare a chi d’amor mi sa far volare.
842891295_317002

Scarica gif

Alda Merini Frasi e poesie

Alda Merini

Alda Merini -citazioni-gif

Fantàsia

Fantàsia

La storia infinita..
Perché Phantàsia muore?
Perché la gente ha rinunciato a sperare,
e dimentica i propri sogni: così il Nulla dilaga.

Nel video sono state raccolte gif di fantasia dal web buona visione …

 

       Perchè non ascolti i tuoi sogni Bastian?

(gif dal web)giphy.gif

843649821_125669

” Il mio sogno

  visione antica – fuggente

    fantasia seducente”

-Amica art  08/10/2016

 

 

 

Giornata mondiale degli insegnanti-Citazioni e immagini da scaricare

Giornata mondiale degli insegnanti-Citazioni e immagini da scaricare

Oggi si celebra la Giornata mondiale degli insegnanti

Z1QUyca

frY9MDi

“Ciò che un insegnante scrive sulla lavagna della vita non potrà mai essere cancellato.”
 -Anonimo-

board-1521348.jpg

lh4XEsl

raXOwy3

“Mi piace un insegnante che ti dà qualcosa da pensare

da portare a casa oltre ai consueti compiti.”
 -Lily  Tomlin-

thank-you-1434501.jpg

“I migliori maestri sono quelli che ti indicano dove guardare,

ma non ti dicono cosa vedere.”
 -Alexandra K. Trenfor-

sparkler-1149446.jpg

“L’arte suprema dell’insegnante è risvegliare

                                             la gioia dell’espressione creativa e della conoscenza.”
                                                                -Albert Einstein-

hands-600497.jpg

 

Charles Baudelaire-Poesie-video

Charles Baudelaire-Poesie-video

La musica

guitar-1683607_960_720

Spesso è un mare, la musica, che mi prende ogni senso!
A un bianco astro fedele,
sotto un tetto di brume o nell’etere immenso,
io disciolgo le vele.
Gonfi come una tela i polmoni di vento,
varco su creste d’onde,
e col petto in avanti sui vortici m’avvento
che il buio mi nasconde.
D’un veliero in travaglio la passione mi vibra
in ogni intima fibra;
danzo col vento amico o col pazzo ciclone
sull’infinito gorgo.
Altre volte bonaccia, grande specchio ove scorgo
la mia disperazione!

Vienimi sopra il cuore

2qxno9l

Vienimi sopra il cuore, anima sorda e crudele,
Tigre adorata, mostro dalle arie indolenti;
Le mie dita che tremano io voglio lungamente
Affondare nel gorgo dei tuoi folti capelli;
Voglio nelle tue gonne, intrise del tuo odore,
Seppellire la testa che mi duole
E respirare come un fiore fradicio

Del mio amore defunto il dolce afrore.
Voglio dormire! Meglio che vivere è dormire!
In un sonno che è dolce come è dolce la morte.
Senza rimorso stenderò i miei baci
Sul tuo corpo lucente come il rame.
Nulla più che l’abisso del tuo letto
Per sciogliere i singhiozzi nella quiete;
L’oblio profondo sta sulla tua bocca
e solo nei tuoi baci scorre il Lete.
E al destino, che è ormai la mia delizia,
Obbedirò come un predestinato,
Come un martire docile, un puro condannato
Che attizza col fervore il suo supplizio,
E succhierò, per spegnere il rancore,
Il nepente e la provvida cicuta
Sulle punte incantevoli di quel tuo seno eretto
Dove mai ha trovato la sua dimora un cuore.

                                                                  Tristezza della luna

843171347_868515

Questa sera la luna sogna più languidamente;
come una bella donna che su tanti cuscini
con mano distratta e leggera
prima d’addormirsi carezza il contorno dei seni,
e sul dorso lucido di molli valanghe morente,
si abbandona a lunghi smarrimenti,
girando gli occhi sulle visioni bianche
che salgono nell’azzurro come fiori in boccio.
Quando, nel suo languore ozioso,
ella lascia cadere su questa terra una lagrima furtiva,
un pio poeta, odiatore del sonno,
accoglie nel cavo della mano
questa pallida lagrima dai riflessi iridati
come un frammento d’opale, e la nasconde
nel suo cuore agli sguardi del sole.

Il vino degli amanti

L’aria è splendente, oggi: che meraviglia!
Senza morsi né speroni né briglia
ce ne partiamo a cavallo del vino
verso un cielo incantevole, divino.

Come due angeli morsi dall’ansia
acuta che, implacabile, li strazia,
nel vetro blu del mattino seguiamo
di quel lontano miraggio il richiamo.

Mollemente cullati sopra le ali
di un turbine che sale con sapienza,
in un delirio che insieme ci assale,

affiancati in armoniosa alleanza,
fuggiremo, sorella, abolendo ogni
attesa, nel paradiso dei sogni.