Buon Onomastico: Rosa

Buon Onomastico: Rosa

Buon Onomastico Rosa

Ti auguro una felice giornata

Onomastico[modifica | modifica wikitesto]

Santa Rosa da Lima, nella Chiesa di san Paolo di Anversa

L’onomastico viene solitamente festeggiato il 23 agosto in onore di santa Rosa da Lima, patrona principale del Perù, delle Americhe e delle Filippine, nonché di giardinieri e fiorai.

Origine e diffusione[modifica | modifica wikitesto]

Origine ed etimologia[modifica | modifica wikitesto]

auguri rosa-buon onomastico rosa
buon onomastico rosa-auguri rosa

(immagine di Wikipedia verifica se coperta da Copyright)

Una rosa Double Delight

Deriva dal latino rosa, che si riferisce al fiore della “rosa[3][4][8]etimologicamente il termine deriva dal greco ῥοδον (rhodon, da cui anche Rhoda), riconducibile forse ad una radice protoindoeuropea wrdho, “spina”[9]. Tuttavia non è escluso che possa derivare da Roza[2], un ipocoristico germanico di nomi comincianti con l’elemento hrod (“fama”)[10], quali RosalindaRoswitha e Hrodohaidis.

È poi possibile che si tratti di una forma latinizzata dell’inglese e francese Rose[2], che era originariamente la forma normanna (scritta anche Roese e Rohese) del già citato nome germanico Hrodohaidis (o Rothaid)[6]: esso è composto da hrod (“fama”) e heid (“tipo”, “stirpe”)[11], è può quindi significare “di stirpe famosa”. Già anticamente il nome venne associato alla rosa e, una volta ripreso nel XIX secolo (assieme alla forma Rosa[2]), quello era probabilmente il significato attribuitogli[6].

Rosa è utilizzato in molti nomi composti in italiano; tra questi vengono occasionalmente annoverati il già citato Rosalinda, Rosmunda e Rosalia: si tratta però di un errore, in quanto tutti e tre hanno una propria origine indipendente. Va infine notato che Роса (Rosa; forma diminutiva Росица, RosicaRositsa) è anche un nome bulgaro omografo, che ha il significato di “rugiada”[12].

Uso e diffusione[modifica | modifica wikitesto]

La tradizione di attribuire alle persone nomi di fiori (quali MargheritaIrisViolaDaliaCameliaGardeniaPrimarosaEdelweissGiacinto, ecc.), antichissima e molto diffusa[4], si lega al simbolismo ad essi attribuito. In questo caso la rosa, oltre ad essere considerato il fiore per eccellenza, è simbolo di bellezza, regalità, giovinezza e amore.

Il nome si diffuse in Italia a partire dal Medioevo, e nel XX secolo ha ivi avuto grande diffusione, risultando il terzo nome più diffuso tra quelli femminili[13].

Annunci